Balagne, Corsica: panorami, antiche tradizioni e sapori intensi

Il mio 2018 è iniziato a Bastia, in Corsica, su una nave della Corsica Ferries durante la mini-crociera di Capodanno!
Era naturale quindi che quest’anno tornassi almeno una volta nella mia amata isola!

Fine maggio (insieme all’autunno inoltrato) sono, secondo me, i periodi migliore per visitare la Corsica.

Quest’anno quindi, a fine maggio, grazie alla Camera di Commercio di Bastia e a Corsica Ferries ho avuto modo di esplorare una zona che fino ad ora avevo visitato solo di passaggio e devo dire che mi è molto piaciuta: La Balagne. Ci ha accompagnato durante il nostro viaggio la bravissima guida locale Sylvie Casalta alla quale potrai rivolgerti anche tu se hai intenzione di fare un tour in Corsica.

La Balagne, rappresenta l’essenza della Corsica: paesaggi fantastici, montagne imponenti, ruscelli impetuosi, città fortificate, caratteristici villaggi montani nei quali la vita di paese è scandita da ritmi lenti e dalle antiche tradizioni e, in ultimo, ma non in ordine di importanza, le più belle spiagge incontaminate di tutto il Mediterraneo.

La  Balagne in Corsica: dove si trova e come raggiungerla

Balagne Corsica

La Balagne è la micro-regione della Corsica che si trova nella parte nord dell’isola, tra la valle del Nebbio, subito dopo il deserto des Agriates ed il Monte Cinto, che sfiora i 3000 metri ed è la montagna più alta della Corsica.
La compagnia di navigazione Corsica Ferries ha partenze da Livorno e Savona per Bastia ed ha anche alcune partenze per  Ile Rousse sempre da Savona. Potrai portare in traghetto la tua auto per così raggiungere la Balagne da Bastia con  poco più di un’ora e mezza di viaggio.

In alternativa ti consiglio un romantico viaggio in treno da Bastia a Calvi passando per i più suggestivi paesaggi della Balagne. Puoi trovare l’orario delle corse in questa pagina e, se opti per il viaggio in treno, aspetto i tuoi commenti e le tue impressioni: sono davvero intenzionata a salire un giorno in quel trenino!

L’aeroporto di Bastia, ma anche il piccolo aeroporto di Calvi, non hanno collegamenti diretti dall’Italia.

 

Itinerario nella regione della Balagne, Corsica

Balagne spiagge

Ile Rousse

Entriamo nella Balagne provenendo da Saint Florent e dal magnifico deserto des Agriates, con ancora negli occhi lo spettacolare paesaggio fatto di colline granitiche punteggiate dalla tipica macchia mediterranea: all’improvviso il panorama cambia e si scopre la caraibica spiaggia Ostriconi.
La strada costiera regala bellissimi panorami sul mare, piccole baie di un blu quasi accecante  alternate da tratti rocciosi e brulli.

Arriviamo a l’Ile Rousse, grazioso paese che si sviluppa intorno alla piazza sterrata circondata da platani, che ospita il monumento al padre liberatore della Corsica: Pasquale Paoli fautore dell’indipendenza dell’isola. Ile Rousse è stata infatti la prima città Corsa fondata da Paoli nel 1758.

balagne corsica

Ile Rousse

A l’Ile Rousse , l’Isula per i corsi, devi assolutamente fare un giro al mercato coperto che si trova a fianco della piazza: potrai acquistare (ed assaggiare) prodotti tipici a chilometri zero, dal miele ai formaggi ai prelibati (e saporiti) salumi corsi. Ricorda però che u figatellu, la  famosa salsiccia di fegato, è un prodotto invernale per cui acquistala (o assaggiala) solo se ti trovi in Corsica in quel periodo!

balagne corsica
Prima di riprendere la strada verso ovest potrai passeggiare lungo la Marinella, il lungomare cittadino, per ammirare la graziosa spiaggia e l’isola rossa, dalla quale prende il nome la città.
Alle spalle della strada costiera puoi fare una deviazione verso l’entroterra: potrai visitare piccoli paesi che conservano ancora il fascino della tradizione corsa, coltivazioni ed allevamenti, antichi mestieri, frutteti e vigneti. Puoi trascorrere una giornata a scoprire la vera essenza della Balagne: alte montagne e non solo spiagge mondane ed affollate. Potrai perderti nelle strette strade che si arrampicano verso antichi borghi arroccati: Sant’Antonino di Balagne, l’antica capitale della microregione è sicuramente da visitare. Ma anche Calenzana, a sud di Calvi, oppure Santa Reparata de Balagne, vicinissima a Ile Rousse.
La strada costiera corre veloce passando per le più belle spiagge di tutta la Corsica: la baia dei Lozari è una di queste.

Arrivando a Calvi rimarrai sorpreso per diverse ragioni: prima di tutto la spiaggia bianca e l’acqua incredibilmente cristallina (e calda) ti faranno rimanere a bocca aperta. Poi, la vista sulla cittadella ti incuriosirà a tal punto che deciderai di arrampicarti su per le strade acciottolate nonostante il caldo. In ultimo noterai cartelli e riferimenti a Cristoforo Colombo che,  a detta dei Corsi, pare abbia avuto i natali proprio qui a Calvi…in barba ai nostri libri di storia! 🙁
In tarda primavera noi abbiamo fatto il bagno proprio a Calvi con una vista strepitosa sui monti innevati! Un altro ricordo da “incorniciare” pensando ai miei viaggi in Corsica!

balagne corsica

Cosa vedere e cosa fare in Balagne

Balagne: degustazione in Cantina

Balagne degustazione vini

Balagne degustazione vini

Se dico Balagne dico vino! E se sei un estimatore del buon bere, avrai sicuramente assaggiato (ed apprezzato) uno degli ottimi vini della regione e dovrai quindi obbligatoriamente fare una visita alla bellissima Tenuta d’Alzipratu, un vigneto che si trova in una zona tra montagna e mare e, grazie proprio al microclima che si crea in questo particolare ambiente, produce ottimi vini “invecchiati” con diverse modalità che assicurano al prodotto finale gusti diversi dovuti ad un diverso grado di  ossigenazione: potrai assaggiare vini invecchiati in botti di rovere, in cemento, in alluminio oppure in bellissime anfore di terracotta secondo le più antiche tradizioni.

Trekking con gli asinelli in Balagne

balagne corsica

Un’esperienza che sicuramente non dimenticherai è il trekking a dorso d’asino: noi lo abbiamo provato grazie all’ ospitalità dell’’azienda agricola Balagn’ane che si trova a Santa Reparata di Balagne. Potrai, oltre che “conoscere” i simpaticissimi asinelli, degustare il pregiatissimo latte d’asina che ha innumerevoli proprietà (ed il costo spropositato di 45 euro al litro) e potrai anche provare (ed eventualmente acquistare) gli ottimi saponi e le creme di bellezza che l’azienda Balagn’ane produce con il latte d’asina. Il trekking a dorso d’asino è consigliatissimo alle famiglie con bambini: gli asinelli sono molto socievoli e curiosi.

Balagne tra religione e tradizioni

balagne tradizioni

La Balagne è soprattutto tradizione e quale miglior occasione se non la Processione paesana in onore di Santa Restituta a Calenzana per conoscere gli usi e costumi di questa area della Corsica? La statua della Santa viene trasportata a braccio attraverso i ripidi vicoli del paese partendo dalla chiesa. Ogni casa ed ogni angolo di strada è addobbato ed illuminato per l’evento. Tutto il paese, dai più giovani ai più anziani, sfilano con torce e candele invocando con canti e preghiere la Santa Restituta.

Balagne: relax in spiaggia

balagne corsica

In ultimo, ma non di minore importanza, potrai rilassarti nelle belle spiagge della Balagne lambite da un acqua cristallina e, per esperienza personale, ti posso dire che non è necessario andare in Corsica solo nei due mesi di alta stagione (luglio ed agosto) infatti potrai godere appieno la bellezza e la tranquillità delle spiagge corse anche (e soprattutto) in bassa stagione!

 

*Il mio viaggio in Corsica è stato organizzato della Camera di commercio di Bastia e da  Corsica Ferries.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *