Un tuffo nella Magna Grecia

Colazione con vista mare alle 8,30, purtroppo oggi grossi nuvoloni neri all’orizzonte non fanno presagire nulla di buono. Salutiamo il simpatico ed onesto gestore del b&b bellavista e ci dirigiamo verso la valle dei templi. Non facciamo in tempo a scendere dalla Panda che inizia a piovere fastidiosamente. Per mio profondo disappunto dovremo visitare questo magnifico luogo con la pioggia e quel che è peggio con i colori spenti che renderanno le mie foto veramente insignificanti! Optiamo per una visita guidata e in circa due ore percorriamo l’intero circuito tra templi, ulivi secolari  e profumo di mandorli. Intanto smette di piovere ed a tratti il sole illumina gli splendidi ruderi regalandoci scorci mozzafiato.
Poco prima delle 13 usciamo dal parco archeologico e decidiamo di tornare verso Marsala passando per l’interno. Breve sosta ad Aragona per consumare un frugale pasto e poi per visitare la particolarissima riserva delle Maccalube, i vulcanelli metaniferi che ribollono e creano delle piccole pozze d’acqua . Il fenomeno, molto antico e particolare é stato descritto anche da scrittori latini ed è tutt’ora studiato dai geologi di tutto il mondo.

Da Aragona attraverso l’interno, passando per deliziosi paesini arroccati su belle montagne fiorite , raggiungiamo Selinunte ed entriamo nel suggestivo parco archeologico. Il sole ora splende e la passeggiata è veramente scenografica: camminiamo a piedi e raggiungiamo il tempio più lontano dall’ingresso attraverso un bellissimo sentiero tra arbusti e prati fioriti. In primavera la Sicilia offre veramente il meglio di sé!

Riprendiamo la strada per Marsala e, in poco tempo arriviamo da Zio Ciccio, il b&b dove trascorreremo le prossime 2 notti. Cena di pesce in centro e poi subito a dormire….giornata intensa!

Valle dei templi

Fabila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *