Ultimo giorno a San Pietroburgo

puskin

Dedichiamo questa giornata alla perlustrazione dei dintorni della città di San Pietroburgo. Dopo colazione prendiamo la metro blu in direzione nord e scendiamo ad Uldenaya dove ogni sabato e domenica si svolge il mercatino delle pulci. Ci immergiamo in una realtà totalmente differente da quella vista fin’ora: siamo nella periferia, nella S.Pietroburgo con i vecchi palazzi stile soviet e gli anziani che per sbarcare il lunario allestiscono piccole bancarelle vendendo cianfrusaglie ed abiti usati. Il mercato è grandissimo e dopo un’oretta riprendiamo la metro blu e scendiamo a Moskovskaya dove saliamo sulla matrioska n.545 per raggiungere Phuskin ed il meraviglioso palazzo di Caterina la residenza estiva degli zar. La lunghissima fila alla cassa scorre veloce e siamo subito nelle bellissime sale dorate. La sala d’ombra ci lascia senza fiato.

Nella matrioska che ci riporta in città il mio vicino di posto, un ometto basso e sdentato, cerca in tutti i modi di comunicare. Ci fermiamo un pò in hotel per uscire a cena alle 21. Stasera proviamo un invitante ristorante a buffet con specialità russe.
La Nevsky Prospect pullula di gente per il maxi concerto in occasione della ricorrenza delle vele scarlatte, grandissima festa molto sentita dagli abitanti di San Pietroburgo, in onore dei ragazzi neo diplomati. Per noi però poca movida stasera: rientriamo presto perchè domani è giorno di spostamento!
 puskinpuskin

Fabila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *