Tra i sentieri e la gastronomia della Maremma :Mountainbike e Trek

Sabato 31 marzo
Arrivo alla spiaggia di Alberese

Partenza alle 7, 30, dopo aver caricato le bici e gli zaini. Attraverso la Siena -Grosseto in poco più di 2 ore arriviamo ad Alberese e troviamo agevolmente il ticket point per acquistare il biglietto per entrare nel Parco dell’Uccellina. Il grande parcheggio è quasi vuoto: fino al 15 giugno non ci sarà una grandissima affluenza per cui le escursioni sono libere e non c’è bisogno di una guida se si vuol fare trekking. In bicicletta però ci si deve accontentare di percorrere la bella pista ciclabile che conduce a Marina di Alberese e da qui proseguire il sentiero A7 l’unico percorribile in bicicletta. Il biglietto per l’intero percorso è di 3 euro: se non si vuol fare l’A7 il biglietto non si paga.

Trek sul sentiero T2

Attraverso campi coltivati, mucche al pascolo e bellissimi cavalli si arriva alla bella spiaggia sabbiosa; 400 metri prima della spiaggia si svolta a sinistra ed inizia il percorso A7 ( circa 3, 5 km solo andata) ; il sentiero, attraverso la pineta conduce in una bella zona umida nella quale è facile osservare molte specie di uccelli. Il sentiero è accessibile ai disabili. Tutto il giro, piacevole ed adatto anche ai bambini è lungo 24 chilometri (andata e ritorno) ed ha la durata di circa un’ora e mezza. Dopo il bellissimo giro, in macchina raggiungiamo Talamone parcheggiamo nelle vicinanze del porto e ci dirigiamo a piedi verso i sentieri T1, T2, T3 che salgono nel promontorio sopra al paese; 

Ristorante Coop Pescotori Orbetello

percorriamo il sentiero T1 fino a quando non comincia a scendere in maniera troppo ripida per le nostre scarpe da ginnastica inadatte al trekking e torniamo sui nostri passi: abbiamo comunque percorso tre chilometri di un bel sentiero tra la bellissima e particolarissima vegetazione del parco. Il sentiero continua con panorami e scorci stupendi a picco sulle scogliere a nord di Talamone. Sono le 15 passate, è l’ora di trasferirci nel nostro agriturismo ai Girasoli (camera doppia e colazione 50€) vicino a Fonteblanda.

 Dopo una doccia ci spostiamo ad Orbetello: un giro nel bel centro storico, un aperitivo in piazza ed un’ottima cena alla cooperativa dei pescatori ( tre portate di pesce abbondante e freschissimo, bevande incluse 26 € a testa!!) .

Sentiero nella Duna feniglia

Domenica 1 Aprile

Questa mattina è la volta di Orbetello e della sua particolare laguna:  partiremo da Orbetello scalo ed attraverso la pista ciclabile che arriva fino all’Argentario, attraverseremo la laguna.
Dopo un breve tratto nella ciclabile verso Porto Ercole, svolteremo a sinistra  nella duna Feniglia; inizia qui il bellissimo percorso in un ambiente naturale bello ed unico attracerso la pineta che costeggia la laguna. Dalla Feniglia sempre attraverso la pista ciclabile termineremo il sentiero ad anello ad Orbetello scalo.
L’intero percorso dura circa 1 ora e mezza ed ha la lunghezza di 20
chilometri circa.
 
Orbetello

Ripartiamo da Orbetello poco prima dell’ora di pranzo, abbiamo deciso di riprendere la via di casa passando però per una nuova strada attraverso la Tuscia maremmana e lo splendido borgo di Pitigliano, città costruita su un monte di tufo.  

Mangiamo acquacotta e salumi toscani in un delizioso ristorante del centro (il Grillo parlante)  e ci rimettiamo in cammino attraverso la strada che attraversa Orvieto e lo spettacolare lago di Corbara. Siamo quasi a casa e progettiamo un nuovo avventuroso week end!

Fabila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *