Come organizzare un viaggio in Thailandia? Le risposte a tutte le tue domande!

Viaggio in thailandia

Stai per organizzare un viaggio in Thailandia e non sai da dove cominciare?

Ecco una breve guida che ti può interessare.

Il mio itinerario in Thailandia si articola in tre tappe fondamentali: il nord, con le antiche capitali, Sukhothai e Ayuttaya e Chiang Mai; il sud con il mare dai colori mozzafiato delle isolette sulla costa di Trang; Bangkok, la città degli angeli che abbiamo appena assaporato (in tutti i sensi) e che torneremo a perlustrare al più presto.

Il primo grande dilemma è:

Come organizzare un viaggio in Thailandia: quando andare?

Viaggio in Thailandia

Fermo restando che (purtroppo) i viaggi (almeno i nostri) sono condizionati dalle ferie e dal lavoro, diciamo che, il periodo migliore per un viaggio in Thailandia è durante il nostro inverno: i mesi da Novembre a Febbraio sono i migliori per un tour a nord ed un soggiorno balneare alle isole Andmane: la stagione è secca e relativamente “fresca”. In tarda primavera (fine aprile, Maggio e giugno) piove molto soprattutto a Bangkok; durante i mesi estivi il caldo umido può diventare insopportabile, al nord piove ed è preferibile “fare mare” nelle isole del golfo di Thailandia.

Voli Thailandia: quale compagnia scegliere per il volo intercontinentale?

Viaggio in thailandia

Sono molte le compagnie aeree che volano su Bangkok, anche perché, la capitale Thailandese rappresenta la porta dell’Asia. Fermo restando che, per trovare una buona offerta conviene monitorare giornalmente i voli, nel periodo in cui abbiamo acquistato il volo noi, Oman air aveva delle ottime offerte da Milano a meno di 400 euro. Io per comodità ho volato da Roma a Bangkok con Emirates spendendo circa 450 euro. Sui 550 euro si può volare a Bangkok senza scalo con la compagnia di bandiera Thailandese.

Viaggio in Thailandia: Come muoversi in Thailandia?

Viaggio in thailandia

In Thailandia i mezzi pubblici sono efficientissimi; non c’è che l’imbarazzo della scelta! Anche se, se mi leggi lo sai, preferisco muovermi via terra, durante questo viaggio sono dovuta ricorrere a due voli interni per mancanza di tempo.

In particolare: per raggiungere le prime tappe del nostro viaggio ci siamo mossi in treno ed in bus.
Poi da Chiang Mai verso il sud e da Krabi a Bangkok abbiamo volato con Air Asia.

Siamo arrivati ad Ayuttaya in treno dalla stazione di Bangkok Hua Lamphong acquistando il biglietto la mattina stessa, prima di partire.
Da Ayuttaya siamo ripartiti la sera per Sukhothai con un bus (anche questa volta senza prenotazione); da Sukhothai abbiamo raggiunto Chiang Mai sempre in bus.

C’è da dire che non avendo prenotato nessun passaggio in bus, ci siamo dovuti accontentare sia degli orari che del “mezzo”. Non abbiamo, per esempio,  avuto il piacere di viaggiare sui proverbiali VIP bus, ma su dei normali, a volte anche scalcinati, autobus di linea! 🙁

Viaggio in thailandia

Da Chiang Mai, poi abbiamo volato con Air Asia fino a Phuket (30 euro a persona solo con bagaglio a mano): ho scelto di volare su Phuket perché il volo (diretto) da Chiang Mai partiva in tarda serata, in questo modo non avremmo spezzato la giornata.
Tra le tante isole del Mar delle Andamanne avevo scelto le più difficili da raggiungere e quindi, di mattina presto, dal Rassada Pier di Phuket ci siamo imbarcati per Koh Ngai che abbiamo raggiunto in 4 ore di traghetto. La prenotazione l’avevo effettuata da casa direttamente con la Tigerline, compagnia che gestisce i traghetti.

Per tornare da Koh Ngai a Bangkok abbiamo volato da Krabi e, mi sono affidata per il transfer sempre a Tigerline (circa 20 euro a testa traghetto+minivan).

Un capitolo a parte lo meritano i tuk tuk ed i taxi da utilizzare in città. A Chiang Mai ti puoi muovere facilmente con il tuk tuk; cerca di contrattare un po’ il prezzo e considera che dalla città vecchia all’ areoporto il prezzo per una corsa si aggira sugli 80/100 bh.
I taxi: cerca di far attivare il tassametro ed evita la tariffa fissa che sarà puntualmente almeno 4 volte quella dovuta! 😉

In due occasioni abbiamo optato per il noleggio di biciclette che ci sono servite per fare un divertentissimo “temple tour” a Chiang Mai, ma anche per visitare il parco storico di Sukhothai.

Dove dormire in Thailandia?

Viaggio in thailandia

Per dormire in Thailandia non avrai assolutamente alcun problema: sistemazioni per tutti i gusti e per tutte le tasche! Volendo, se viaggi in bassa stagione, puoi anche evitare di prenotare da casa!

A Sukhothai, secondo la mia esperienza, soprattutto se hai poco tempo per visitarla, ti consiglio di dormire nella old city, a due passi dal parco storico in modo da ottimizzare ogni prezioso minuto del tuo tempo! Per fortuna avevo letto il post di Francesca prima di prenotare! 😉

A Chiang Mai avevo prenotato un delizioso ostello all’interno della città vecchia, un po’ defilato rispetto alle vie dello shopping, ma comunque pulito e tranquillo. Se vuoi puoi dare un’occhiata qui al Sabai Hostel.

A Phuket ci siamo fermati una sola notte ed avevo scelto una camera da 12 euro vicino al porto; senza infamia e senza lode ma pulita e silenziosa. Questo è l’ hotel di Phuket nel quale abbiamo dormito.

Koh Ngai è il nostro paradiso ed il resort nel quale siamo stati è molto bello; troverai diverse tipologie di boungalow e di camere. Naturalmente i prezzi saranno molto variabili: dall’equivalente di 140 euro a coppia con colazione per un boungalow a 10 metri dal mare a 27 euro a coppia (sempre con prima colazione) per una camera standard con bagno privato (che manco a dirlo è quella in cui abbiamo soggiornato noi!)

E a Bangkok? In che zona conviene soggiornare?

Cosa vedere a Bangkok

Noi abbiamo dormito in città in due momenti differenti: appena arrivati abbiamo scelto un ostello a Chinatown (Pho Palace) perché molto vicino alla stazione dei treni dalla quale saremmo dovuti ripartire la mattina seguente.
Poi abbiamo trascorso tre notti in una guesthouse a Khao San Road (Full House hostel) , quartiere un po’ troppo turistico, ma con il vantaggio di avere “tutto a portata di mano” o meglio di piedi: abbiamo visitato la maggior parte dei templi di Bangkok senza prendere mezzi pubblici.
Ti consiglio di scegliere il tuo alloggio qui, se hai poco tempo per visitare la città e se non ami, come noi i grandi hotel pluri-stellati con bar e piscine panoramiche che si trovano ad esempio a Silom.
Credo che quando tornerò a Bangkok (spero prestissimo) sceglierò di sicuro come punto d‘appoggio Chinatown che come dice il mio amico (e conterraneo) Andrew è uno dei quartieri di Bangkok ancora abbastanza “autentico”.

Il mio post su Bangkok lo trovi qui.

Thailandia mare: Come scegliere l’isola giusta?

thailandia mare

E’ questo il quesito ricorrente quando ci si appresta ad organizzare un soggiorno al mare in Thailandia. In primo luogo a fare la differenza è il periodo in cui si effettua il viaggio; in linea di massima da novembre ad aprile la stagione è ottimale nel Mare delle Andamanne, mentre, negli altri periodi occorre scegliere una destinazione nel Golfo di Thailandia.

Noi, viaggiando a fine Novembre avevamo a disposizione quindi tutte le isole del mar delle Andamanne; a condizionare la nostra scelta sono state le 4 notti a disposizione, troppo poche per scegliere di andare alle Similan islands ed il fatto che non amiamo le spiagge affollate ed i luoghi turistici. Abbiamo quindi escluso a priori Phuket e conseguentemente Phi Phi islands.
Volevamo un’isola piccola e tranquilla dalla quale poter effettuare qualche escursione.

Abbiamo quindi optato per la romantica Koh Ngai….ti parlerò di Koh Ngai e del mio soggiorno nell’isola più dettagliatamente in un altro post.

Viaggio in Thailandia: Quanto si spende?

Viaggio in thailandia

Naturalmente tutto dipende dal budget, dagli interessi, dal modo in cui si è abituati a viaggiare e da quello che si decide di fare.

Noi abbiamo speso per 14 notti in ostelli o guesthouse (sempre in camere private con bagno) 320 euro in due con prima colazione. Considera poi che il prezzo dei pasti è molto basso e che, mangiare in un ristorante “medio”  o nei centri commerciali, ti costerà circa 10/14 euro in due. Noi spesso ci siamo accontentati di mangiare per strada ed abbiamo speso circa 2/3 euro a testa comprese le bevande.

Diciamo che la spesa più grossa è rappresentata dal viaggio intercontinentale e che con 1000 euro all inclusive si fa un “viaggio da signori” in Thailandia! 😉 .

Se poi hai altri soldi da spendere (beato te!) ti potrai dedicare allo shopping sfrenato!

Fabila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *