La Graciosa: l’isola più bella delle Canarie

Qual è la più bella isola delle Canarie? Se dico Canarie cosa ti viene in mente? Hotel mastodontici, cemento, acquascivoli, spiagge animate e movida?

Lanzarote è distante anni luce da questa lapidaria definizione, ma ti dirò di più: c’è un’ isola, che dall’Italia dista più o meno 5 ore tra traghetto, auto ed aereo, che ti stupirà ancor più e che, con i suoi panorami e le sue spiagge selvagge e solitarie davvero ti farà pensare ad un paradiso perduto  privilegio di pochi visitatori!

A nord di Lanzarote, divisa da un braccio di mare chiamato El Rio, largo poco più di un chilometro,  l’Isla La Graciosa spicca in bella mostra sulla gran parte delle foto che i turisti scattano dal Mirador del Rio,  uno dei luoghi più visitati di Lanzarote.

La Graciosa

La Graciosa però non tutti la visitano! I piccoli traghetti che partono dal porticciolo di Orzola barcollano incerti solcando il mare strepitosamente blu, ma anche maledettamente mosso! Il viaggio dura poco più di mezz’ora (ed aggiungo Grazie a Dio! 😉 ).

Trenta minuti o poco più per scoprire un mondo lontano anni luce dal turismo di massa: il piccolo porto de la Graciosa accoglie le barche in un abbraccio smeraldo all’ombra del Mirador del Rio.

Arcipelago Chinijo, la Graciosa, come arrivare e come muoversi?

 

La Graciosa

L’isola la Graciosa si trova di fronte a Lanzarote dirimpetto alle coste nord dell’isola. Insieme ad altre due “Micro-isolette” (  Montaña Clara, Alegranza) e due “scogli” (Roque del Este e Roque del Oeste) costituisce l’ arcipelago Chinijo; La Graciosa è l’unica isola abitata dell’arcipelago ed ha circa 650 abitanti. Per arrivare a Caleta del Sebo, il porticciolo de la Graciosa, occorre imbarcarsi a Orzola a circa 40 chilometri dall’aereoporto di Lanzarote, salendo verso nord; noi, ad Orzola,  abbiamo scelto i traghetti della Linea Marittima Romero  circa 20 euro a tratta per persona . Se arrivi in macchina ad Orzola potrai tranquillamente parcheggiare gratuitamente nelle vicinanze del porticciolo.

Una volta sbarcati avrai diverse possibilità per muoverti a La Graciosa: potrai rivolgerti ad uno dei rent bike dell’isola oppure decidere di intraprendere un trekking; in alternativa ho visto anche delle agenzie che trasportano i turisti in jeep.

Cosa fare e cosa vedere al’isola la Graciosa

La Graciosa

Ti è capitato mai di arrivare in un posto dire: io voglio vivere qui, io voglio vivere così?

Il villaggio di Caleta del Sebo non ha niente di speciale quattro vie polverose in tutto, una piazza, una chiesa dedicata alla Virgen del Mar, protettrice dell’isola, un supermercato, una farmacia aperta dalle 10 e trenta alle 14 (sì,lo confesso, vorrei lavorare par time qui! 😉 ) e due negozi di affitto di bici. Niente auto alla Graciosa, niente asfalto e pochissime strutture turistiche.

La Graciosa

 

Noi abbiamo , manco a dirlo, affittato due mountainbike per 6 euro a testa.

Il bello de la Graciosa sono le spiagge, ma non solo; il paesaggio è veramente spettacolare: antichi crateri vulcanici al centro dell’isola, offrono un bellissimo punto di vista a 360 gradi. Un ambiente desertico punteggiato da mille colori: il rosso, l’oro, l’azzurro ed il verde smeraldo. Il rumore del vento è l’unico suono che ricorderai.

La Graciosa

Noi abbiamo percorso in bicicletta la strada che taglia in due l’isola passando sul tratto costiero opposto a Caleta del Sebo. Ad un certo punto, arrivati a 5 chilometri circa da Caleta del Sebo, a Playa de las Conchas, la più bella e la più famosa dell’isola, abbiamo parcheggiato le biciclette e siamo saliti  sul  vulcano Montaña Bermeja alle spalle della spiaggia ammirando il paesaggio, dopo esserci ripresi dall’immane fatica.

La Graciosa

La Graciosa

In bici abbiamo poi gironzolato tornando verso Caleta del Sebo. Dal paese a piedi abbiamo raggiunto la bellissima spiaggia la Francesa. Avremmo voluto arrivare al secondo villaggio dell’isola, Casas de Pedro Barba, ma purtroppo, il tempo è tiranno ed il nostro traghetto parte puntuale alle 17!

 Cosa devi sapere se vuoi visitare l’isola La Graciosa:

La Graciosa

A La Graciosa non ci sono servizi se non al villaggio di Caleta del Sebo, per cui, se devi acquistare cibo ed acqua fallo al porto, appena sceso dal traghetto e prima di intraprendere qualsiasi escursione sull’isola.

Prima di fare il bagno informati: in qualche spiaggia a causa delle correnti la balneazione è caldamente sconsigliata .

A marzo, mese in cui noi abbiamo visitato La Graciosa, per me era troppo freddo per fare il bagno, ma comunque ho visto dei cartelli che segnalavano le presenza di meduse.

Non dimenticare comunque, in qualsiasi stagione, crema da sole, occhiali e cappellino: il sole picchia anche se c’è vento!

Dove dormire all’isola La Graciosa

 

La Graciosa

In paese, a Caleta del sebo ci sono numerose strutture turistiche: case in affitto o b&b affacciate con vista sul Mirador del Rio. Puoi cercarle direttamente sulla pagina di Booking.com

Evita beach apartamentos, che ho visitato, è un edificio nuovissimo, con miniappartamenti molto ben arredati con un bel giardino di terra vulcanica che si affaccia sul Rio. Se vuoi trascorrere una notte nell’isola io penso sia la sistemazione ideale.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *