L’isola dei sogni

Senza ombra di dubbio, il punto  di forza di Ciccio è la colazione: ottimi cornetti ripieni di crema o cioccolato. Dopo esserci rimpinzati carichiamo le nostre cose e in macchina arriviamo fino a S.Teodoro, punto d’entrata dello Stagnone.
Giriamo tra i campi coltivati e belle vigne fino ad ritornare a Marsala per prendere l’aliscafo che ci condurrà a Favignana.
Arriviamo all’isola verso le 15, e a piedi raggiungiamo il nostro residence. il tempo di posare gli zaini e siamo già in bici per esplorare l’isola. purtroppo il tempo non promette nulla di buono, ma fortunatamente non piove. Dal paese ci dirigiamo verso la parte oltre la galleria, quella un pò più selvaggia e meno turistica. Percorriamo una sterrata in riva al mare e da Cala Rotonda arriviamo fino ai Faraglioni. qui ci coglie un temporale: lasciamo le nostre biciclette e ci rifugiamo nelle grotte dalle quali il panorama é notevole.
Finalmente il tempo accenna a migliorare, risaliamo in bici e torniamo in paese. Ceniamo in casa e poi usciamo a piedi per godersi una tranquilla serata nelle piazzetta di Favignana.

Fabila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *