Le Grotte di Monte Cucco: esperienza emozionale!

grotte di monte cucco

Monte Cucco ha un’altezza di circa 1500 metri e segna il confine tra Umbria e Marche, il suo punto d’accesso è Sigillo, piccolo borgo lambito dalla Statale Flaminia e sede centrale del Parco Regionale del Monte Cucco.

Le curve che  portano al parcheggio a monte,  dal quale si parte per l’escursione alla grotta di Monte Cucco, sono ripide e strette; in meno di 20 minuti si giunge in cima, ai margini di un grande prato. Da qui inizia un facile sentiero in salita che in 2 chilometri conduce all’entrata est della grotta.

Oggi è una giornata nebbiosa, dovremmo fare l’intera traversata delle grotte di Montecucco: infatti dall’entrata  est dovremmo uscire dal  pozzo situato a nord e poi dovremmo tornare  per il sentiero che fa il giro della montagna, purtroppo però le cattive condizioni meteo non ce lo permetteranno così percorreremo due volte  ottocento metri sottoterra.

L’entrata della grotta è protetta da un cancello di ferro e, dopo aver indossato i caschi protettivi la guida escursionistica ci spiega come scendere i 100 ripidi  scalini che ci separano dall’antro della montagna.

grotte di montecucco

E’ più facile del previsto anche se l’ adrenalina scorre a fiumi! Siamo dentro: la grotta  è molto umida ma ben illuminata. L’escursione prosegue attraverso le due belle sale: la Cattedrale con arcate naturali giganti e la splendida sala Margherita con escrescenze, piccole e grandi formazioni alle pareti . Le grotte non hanno stalattiti e stalagmiti ma le pareti sono completamente ricoperte da cascate pietrificate ed escrescenze  di ogni forma e colore. I passaggi si fanno sempre più stretti : a volte è difficoltoso superarli anche con lo zaino. Di nuovo ripidi  e viscidi scalini , ma l’ambiente è bellissimo.

monte cucco

Il percorso guidato è totalmente diverso da quello che si effettua alle ben più famose Grotte di Frasassi: meno affollato e più dissestato ( non adatto comunque a persone con motilità ridotta) . La guida con alcuni stratagemmi crea un’esperienza “emozionale” : chiude tutte le luci e lascia gli escursionisti per due minuti al buio ed in silenzio; Si percepisce il solo rumore dello stillicidio, le gocce minuscole che filtrano dalla montagna e cadono al suolo. Un rumore ed un ambiente difficilmente riproducibile all’esterno.

grotte

L’escursione prosegue fino al pozzo nord, poi si ritorna indietro per lo stesso percorso.

Le escursioni guidate sono prenotabili in inverno e, in estate partono in orari prestabiliti. Si può optare anche per un percorso “avventura” con corde ed imbracature.
Tutte le info nel sito http://www.grottamontecucco.umbria.it/

Fabila

2 thoughts on “Le Grotte di Monte Cucco: esperienza emozionale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *