Da Ouarzazate a Marrakesh

All’hotel Marmar la colazione abbondantissima viene servita alle 8 in punto; mangiamo, paghiamo il conto e ci dirigiamo verso la bella casbah di Taourirt, antico palazzo reale, perfettamente restaurato e visitabile al prezzo di 1 euro. Oggi percorreremo la strada che conduce da  ouarzazate a marrakesh
Ripartiamo subito dopo il giro delle grandi sale ed angusti anfratti, alla volta di una nuova Casbah, questa volta a 20 chilometri da Ouarzazate, in uno scenario incantevole, fra palme, fiume e montagne. La casbah di Ait Benhaddou è raggiungibile passando il fiume ed arrampicandosi attraverso le strette strade che portano all’ingresso.

viaggio in marocco

 atit benadu

Un dedalo di vicoli in cui si affacciano abitazioni e cortili. La casbah è classificata come la meglio conservata di tutto il Marocco. Entriamo in una casa privata (naturalmente offrendo una lauta mancia alla padrona) ed osserviamo la cucina, il patio ed il salotto. Terminiamo il giro e, torniamo alla nostra macchina: oggi scavalcheremo l’Atlante per raggiungere Marrakesh, la nostra meta finale.

Il percorso di oggi attraversa l’Alto Atlante, i colori delle montagne sono strepitosi; la strada stretta e tortuosa si arrampica fino ai 2300 metri circa del Tizi N Tchika, il passo che collega Ouarzazate a Marrakesh. Sono solo 150 chilometri di strada, ma ci fermiamo spessissimo per osservare e fotografare il bellissimo panorama. Alle 4 del pomeriggio siamo in città. Lontani anni luce dalla calma e dalle desolazione del nostro deserto. Guidare a Marrakesh è difficilissimo: auto, moto biciclette, asini e persone ammassati tutti insieme in mezzo alla strada. Dobbiamo cercare un hotel in centro, vogliamo trascorrere le prossime 2 notti a pochi passi dal cuore pulsante della città: la sua famosa piazza Jemaa El Fna . Scegliamo una vera e propria bettola,Agnaoue, di cui l’unica nota positiva è la posizione: veramente a 30 secondi di cammino dalla piazza.

marrakesh

Facciamo un breve giro, subito dopo esserci sistemati, e ci lasciamo ammaliare dal fascino della piazza dichiarata, dall’unesco “patrimonio orale dell’umanità”. Consumiamo la cena nella terrazza di un elegante ristorante del centro concedendoci anche una bella birra!

Fabila

One thought on “Da Ouarzazate a Marrakesh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *