Il nostro itinerario tappa per tappa: Ungheria, Slovacchia ed Austria in camper

Condividi

Il nostro viaggio di Ferragosto quest’anno ci ha portati a scoprire Ungheria, Slovacchia ed Austria in Camper, tre nazioni accomunate da storia e tradizioni. Purtroppo, viaggiavamo in alta stagione, abbiamo trovato, specie nelle città, campeggi ed aree camper stracolme e prezzi molto alti. Ecco il resoconto tappa per tappa del nostro bellissimo viaggio.

1° giorno, tappa di avvicinamento:

Maribor in camper

il nostro viaggio inizia al solito di venerdì sera con una sosta a Ravenna nel parcheggio per camper in Piazza della resistenza (2,50 euro per 24 ore). All’alba ripartiamo verso la Slovenia, compriamo la vignetta slovena ( 15 euro per 8 giorni) e nel primo pomeriggio ci fermiamo a Maribor. La scelta é ricaduta sulla seconda cittá slovena semplicemente perché Lubijana, la capitale già la conosciamo.
Giriamo per le vie dell’accogliente città e passiamo la notte nell’area camper attigua alla stazione degli autobus: il costo, luce ed acqua compresi è di 10 euro.

2°Giorno, Ungheria in Camper:

balaton in camper

Di nuovo la sveglia suona all’alba; c’é da passare una nuova frontiera e conseguentemente da acquistare una nuova vignetta (circa 24 euro per 8 giorni) . Prima di pranzo ci fermiamo a Balaton, in un campeggio a Zamardi, il Mirabella ( 25 euro in altissima stagione con tutti i servizi) .
Michele si dedica al windsurf, mentre io con la mia mountain-bike percorro la pista ciclabile fino a Siofok, la capitale della sponda meridionale del lago Balaton.
Passeggiamo sulla spiaggia al tramonto e ceniamo in camper.

3° Giorno, Lago Balaton

lago balaton in camper

Mattinata dedicata alla visita del monastero di Tihany che si trova sulla sponda settentrionale del Lago Balaton. Dall’imbarcadero che dista pochissimi metri dall’uscita del nostro campeggio ci imbarchiamo con le nostre bici per attraversare lo stretto canale che conduce a Tihany. Scendiamo e pedaliamo fino al monastero effettuando la visita guidata. Rientriamo in campeggio poco prima di mezzogiorno e ripartiamo alla volta di Budapest. Purtroppo il campeggio che avevamo scelto, Ave Natura, ( lo avevamo selezionatato solo perché il prezzo era minore degli altri) é al completo, così dobbiamo fermarci al vicino  Zugligeti Niche,  un po’ più caro ed altrettanto pieno di camper. La signora propone una sorta di formula b&b comprendendo la colazione nel prezzo: noi non accettiamo e spuntiamo il prezzo di 23 euro senza elettricitá e colazione. ( altrimenti sarebbero stati circa 29 euro). Scendiamo in cittá con il bus appena in tempo per ammirare uno splendido tramonto sul Danubio.

4° giorno, Budapest

Budapest in camper

Budapest in camper

La mattina la dedichiamo ad una visita guidata di tre ore che ci porterá a conoscere la cittá ed i suoi monumenti principali (prenotabile on line dal sito VIVI CITY ). A pranzo ci fermiamo in uno dei locali di Vaci Utca (sbagliando :-/ ) veramente troppo caro è troppo turistico! Passiamo il resto del pomeriggio al mercato centrale  ed in giro nel lungo-Danubio e poi, al tramonto saliamo su una delle barche turistiche che effettuano la mini-crociera di un’ora. Veramente consigliata! Torniamo in campeggio con l’autobus.

5° giorno, Budapest in bicicletta:

budapest in bicicletta

decidiamo di effettuare il giro della città in bicicletta: quindi oggi non saliremo sui mezzi pubblici! Iniziamo dal parco che si trova sull’isola Margherita e poi arriviamo fino alla chiesa di Santo Stefano per visitarne l’interno e salire in cima alla cupola per ammirare il panorama. Alle 14 abbiamo fissato la visita guidata (imperdibile) nel meraviglioso Parlamento. Pranziamo tardissimo in una delle bancarelle del mercato. Passeggiamo poi senza meta prima di risalire al campeggio.

6° giorno, l’ansa del Danubio in camper:

ansa del danubio in camper

ansa del danubio in camper

Partiamo prestissimo verso nord ovest: vogliamo visitare Visegrad e la sua fortezza ed Esztergom, l’antica capitale dell’Ungheria che si trovano sul l’ansia della Danubio, in un ambiente naturale di rara bellezza. Passiamo la notte nel parcheggio gratuito sotto la Basilica di Estergom: tranquillissimo e molto comodo. Non aspettatevi locali e ristoranti come a Budapest perché Esztergon è poco più di un paese!

7° giorno, ultima giornata in Ungheria

Pannonhalma in camper

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

oggi raggiungeremo l’abbazia Benedettina di Pannonhalma e la sua magnifica biblioteca; la strada per arrivarci é disseminata di campi coltivati alternati a boschi lussureggianti. Il posto é molto bello e la visita é consiagliatissima.
A pranzo ci spostiamo a Gyor che si é rivelata una delle cittá più belle viste durante questo nostro viaggio in Ungheria.
Da Gyor a Bratislava ci vuole meno di un’ora, così prima di cena, dopo aver acquistato la vignetta (10 euro per una settimana) raggiungiamo il parcheggio gratuito con vista sul castello (48.13621, 17.11528) . Ci concediamo una passeggiata in città e poi torniamo al camper per cenare.

8° giorno, Bratislava in camper

bratislava in camper

Il centro storico di Bratislava é piccolo e dalla nostra area camper lo raggiungiamo e lo giriamo a piedi con facilitá. Purtroppo una pioggia insistente disturba un po’ la nostra visita guidata, ma la cittá ci é molto piaciuta. Ci fermiamo allo storico café Mayer per una fetta di dolce prima di ripartire verso il lago Neusiedl. Inizia la nostra terza fase del viaggio:  Austria in camper! Naturalmente al passaggio di frontiera si acquista la vignetta austriaca a 8,90 euro per 8 giorni.
Arriviamo a Podersdorf am Seee ( il tardo pomeriggio con un tempo da lupi). Il nostro campeggio Strandcamping,    (47.854309, 16.826277) si trova proprio in riva al lago ed é carissimo! (35 euro al giorno con tutti i servizi)

9° giorno, Austria in camper

Austria in camper

Windsurf Podesdorf am see in camper

Giornata dedicata totalmente all’outdoor: windsurf per Michele ed un percorso in bicicletta per me che mi porterá a conoscere il Neusiedl am see national park . Oltre 50 chilometri di pista ciclabile che arriva fino al confine con l’Ungheria e che scivola via come l’acqua. Ceniamo in camper e crolliamo a letto stanchissimi.

10° giorno, Vienna

Austria-in-camper

Ripartiamo alla volta di Vienna quasi all’alba: abbiamo prenotato una visita guidata alle 11 e così
Dopo aver parcheggiato in nostro camper nell’area sosta Stellplatz ( 48.13694, 16.3158) , prendiamo la metro per andare alla scoperta della città. Passiamo l’intera giornata in città tra i magnifici palazzi e le vie dello shopping.

11° giorno, Vienna

Visita al castello di Schönbrunn la residenza estiva degli Asburgo: ci muoviamo con la metro. A pranzo inizia l’ultima parte del nostro viaggio. Ridiscendiamo fino a Lienz dove trascorriamo la notte in un parcheggio proprio dietro alla stazione.

Il nostro viaggio on the road prosegue in Italia….scopriremo le  Dolomiti in camper.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *